http://www.basketincontro.it/mobile/library/logo_sx.png Mený Mený
Prom Comunicato ufficiale del PGS S.Anna Morena
10/06/2012 21:14 Lazio Promozione
Redazione

La società P.G.S. S.Anna Morena Basket, comunica di aver proposto ricorso avverso i provvedimenti disciplinari relativi alla gara disputata in data 03/06/2012 a casa del Sezze-C.Lepino Basket.

La decisione di presentare ricorso è maturata a seguito dell’attuale decisione assunta dal Giudice Sportivo, decisione dai più ritenuta ingiusta ed iniqua proprio alla luce di quanto realmente accaduto e visto con chiarezza da ognuno dei presenti.

Il ricorso presentato è un atto dovuto e sentito nei confronti dei nostri tesserati e più in generale degli appassionati di questo sport: l'ingiusta penalizzazione della nostra squadra, causata dall'invasione di campo operata dal pubblico di casa prima, e degli atti di violenza perpetrati dagli stessi poi, nega il meritato successo che in quel momento era alla diretta portata del S. Anna Morena.
Giova infatti ricordare che la gara era stata sempre condotta dalla nostra compagine e che a tre minuti dalla fine del tempo regolamentare il vantaggio era di 11 punti .

È doveroso precisare inoltre che l' invasione di campo ha avuto come bersaglio i nostri giocatori e le loro famiglie sedute in tribuna e che la violenza successiva, a mano armata, è stata operata nei confronti di un nostro giocatore inspiegabilmente allontanato dal campo dalla coppia arbitrale.
L'aggredito infatti, pur essendo già stato sostituito (somma di falli personali) e quindi seduto in panchina, veniva ulteriormente espulso ed invitato a rientrare negli spogliatoi con la conseguenza di venire aggredito da alcuni avversari e tifosi che avevano già in precedenza manifestato chiaramente il loro intento.
La partita veniva così sospesa dalla coppia arbitrale che evidentemente e colpevolmente non registrava sul referto l’aggressione e l’invasione dei tifosi di casa ne una plausibile giustificazione per l'allontanamento dal camppo del nostro tesserato.

Il comportamento arbitrale ha di fatto posto sullo stesso piano aggressori ed aggrediti e condannato alla sconfitta, omettendo i fatti accaduti, la nostra società.

Quella che era preannunciata come una festa di sport si è tramutata in una cocente delusione sportiva e morale culminata con i referti medici in cui sono riportati un trauma cranico, ferite di vario genere, numerosi punti di sutura, 20 giorni di prognosi.

I referti arbitrali non possono di certo riportare dello stato di shock generale, le lacrime dei nostri accompagnatori (genitori, mogli, fidanzate e figli), ne il senso di scoramento derivante da quello che appare come un furto sportivo ed una pesante ingiustizia civica.

Non è superfluo ricordare che la società S. Anna Morena avrebbe avuto tutto l'interesse alla chiusura della gara in un sereno clima di sport visto che, così facendo, avrebbe certificato l'ottima annata di lavoro del suo staff tecnico e dei suoi giocatori.
Chiudiamo rimarcando che nel corso di tutta la stagione il nostro organico ha mostrato impegno e valori sportivi a cui sono stati affiancati i valori morali che il basket dovrebbe continuare ad insegnare anche in considerazione degli indirizzi tecnico didattici che la Fip porta avanti nei corsi formativi da lei stessa erogati.
Gli stessi  valori morali sono stati del tutto posti in secondo piano dalla decisione assunta dalla Fip che pare ignorare i gravissimi provvedimenti disciplinari assunti dalla stessa nei confron ti di giocatori e pubblico del Basket Sezze Lepino durante il corso della presente stagione agonistica.

Ringraziando i tanti che hanno manifestato il loro appoggio scrivendoci direttamente o popolando i vari internet forum ed i siti di informazione con messaggi di dissenso verso la attuale decisione Fip, auspichiamo una revisione del provvedimento volta alla restituzione del successo sportivo alla nostra società ed al ripristino dei valori umani e di competizione leale e sportiva che crediamo essere alla base del gioco della pallacanestro.

Ufficio Stampa – P.G.S. S.Anna Morena Basket


News letta: 2155 volte